Il Comune di Aprilia passa alla controffensiva sul caso degli immobili ex Flavia ‘82, per riprendersi i soldi della transazione e gli altri immobili del complesso residenziale. Una controffensiva motivata dalla sentenza dei giudici della Corte di Appello di Roma che, sul caso degli edifici di via Inghilterra, hanno stabilito la piena proprietà dell’amministrazione e dichiarato nulli tutti gli atti di compravendita.
Per questo ieri si è svolta una riunione tra il sindaco Antonio Terra, l’avvocato Domenico Bianchi (che segue le per conto del Comune la causa) e l’avvocato Massimo Sesselego (responsabile del servizio Avvocatura) per fare il punto della situazione, analizzando anche i vari contenziosi ancora in piedi.
Il primo obiettivo della giunta Terra sarà quello di riprendersi la prima tranche della transazione (da oltre un milione di euro) chiusa con Bper per i canoni di locazione dovuti fino al 2007 a Sardaleasing. Canoni che, sulla base di quanto stabilito della Corte d’Appello, l’ente di piazza Roma è convinta di non dover più pagare. Anche se sotto questo punto di vista i legali si sono presi alcune settimane di tempo per approfondire la vicenda, per capire poi come agire.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (20 dicembre 2016)