Durissimo attacco di CasaPound Latina all’amministrazione del capoluogo pontino in merito allo stanziamento di fondi per lo SPRAR, il Servizio per Richiedenti asilo e Rifugiati. Si tratta secondo il movimento politico dell’ennesimo "favore alle cooperative" e della ennesima dimostrazione "di menefreghismo della giunta nei confronti della cittadinanza". Nella nota CasaPound attacca direttamente sindaco e giunta: "L’assessore Ciccarelli parla di determina ineludibile, peccato che tale intransigenza non venga mai applicata ai fondi per gli italiani e per i servizi sociali, di cui la moglie di Forlenza dovrebbe essere garante. A questo inoltre si somma la coltre di fumo alzata dall’amministrazione che continuando a foraggiare le cooperative non ha ancora chiarito se i richiedenti asilo sul territorio abbiano o meno questo diritto o se stiamo pagando in termini economici, di sicurezza e di vivibilità un conto non nostro". Conclude infine CasaPound: "La giunta Coletta ha promesso un cambio di libro durante la campagna elettorale, probabilmente stanno pensando di cambiare anche il proprio elettorato in favore della massa di migranti, poco importa se aventi diritto di asilo o meno".