Arresto convalidato e custodia cautelare in carcere per il commerciante arrestato, con l'accusa di spaccio di droga, il 20 dicembre scorso dai carabinieri. Antonio Parmeni, 49 anni, di Ceccano, è stato bloccato sulla Monti Lepini, all'altezza di Maenza, e trovato con un chilo di hashish e marijuana nascosti in auto. Altra droga è stata poi trovata a casa del 49enne, a Ceccano, e anche due piante di marijuana. Sostanze stupefacenti che, secondo gli investigatori, erano dirette al mercato di Latina. L'arrestato, difeso dall'avvocato Giammarco Conca, si è giustificato con il gip Pierpaolo Bortone dicendo di non essere un consumatore di droghe e di aver acquistato quelle sostanze per cederle ad amici e nipoti. Per quanto riguarda poi le piante di marijuana, Parmeni ha sostenuto di coltivarle per fare un liquore a base di "erba". Spiegazioni che non hanno convinto il giudice.