La ripresa prosegue. L’economia pontina rifiata, forse il peggio è (quasi) passato. Sono diminuiti i fallimenti in provincia di Latina ed è una buona notizia. E’ quello che emerge dall’analisi dei numeri dell’anno che è appena finito e se confrontati rispetto al 2015 e con quello che accadeva fino a tre anni fa, quando la situazione era drammatica, all’orizzonte si vede il sereno. Sono state 105 le aziende «decedute» nel 2016, un numero inferiore rispetto a dodici mesi prima quando erano state ben 122. Proprio questo rappresenta un risultato indicativo in linea con il calo che si sta registrando dopo una impennata paurosa che risale al 2013 definito l’annus horribilis.
Ma non è tutto: nel 2016 c’è da sottolineare inoltre anche una diminuzione «coerente» con la tendenza degli ultimi due anni e che riguarda in questo caso le istanze di fallimento presentate: nel 2015 erano state ben 431 e nel 2016 sono state invece 283. Così come i fallimenti calano anche le richieste di concordato preventivo sono in discesa se paragonate al recente passato. Questi numeri sembrano scattare una fotografia che lascia trasparire per diversi segmenti dell’economia pontina una certa fiducia.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (3 gennaio 2017)