Oltre sette milioni di euro alla Rida Ambiente per il conferimento dei rifiuti indifferenziati raccolti sul territorio comunale. E' questo l'impegno economico che l'amministrazione comunale dovrà sostenere per il 2017. Una cifra più o meno simile a quella impegnata lo scorso anno. Del resto, nonostante la volontà più volte ribadita dal Comune di voler procedere a una gestione di raccolta porta a porta dei rifiuti, l'avvio di questo percorso sarà piuttosto lungo e dunque bisogna continuare a prevedere un conferimento a Rida di notevole impatto, sia economico sia ambientale. Ancora mistero su chi, dopo il marzo 2017 sarà incaricato di gestire il servizio di igiene urbana, dal momento che l'amministrazione Coletta non ha ancora sciolto la riserva rispetto alla creazione di una società in house o ad una nuova gara per esternalizzare il servizio. 

Nel frattempo, però, è stato messo in sicurezza il conferimento dei rifiuti raccolti. "Dal primo gennaio al 31 dicembre 2017, per il conferimento dei rifiuti indifferenziati alla tariffa offerta di 131,25 euro a tonnellata comprensiva dell’adeguamento Istat 2016, applicato nella misura del 3,7%, al netto di benefit ambientale del 4% per il Comune di Aprilia, oltre l’Iva nella misura di legge", il Comune di Latina pagherà alla società Rida Ambiente 7 milioni e  328 mila euro. Complessivamente nel 2017 è previsto un conferimento di  47.000 tonnellate.