Patteggia la pena e torna in libertà la 21enne di etnia rom che martedì mattina è stata arrestata dagli agenti della squadra Volante del commissariato di Terracina per furto. Ieri mattina la giovane Marina Jovanovic è comparsa davanti al giudice del tribunale di Latina Nicola Iansiti. La ragazza, in gravidanza e accusata di furto, ha patteggiato la pena a un anno e quattro mesi ed è tornata in libertà. La pena è sospesa. Martedì era stata fermata insieme a un’altra nomade, la 25enne D.S., anche lei in stato interessante. Quest’ultima, viste anche le sue condizioni, era stata denunciata in stato di libertà dalla polizia. Le due donne erano state fermate dagli agenti mentre tentavano di mettere a segno un furto all’interno di un’abitazione in viale Leonardo Da Vinci.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (12 gennaio 2017)