Lunedì scorso, a Fondi, i carabinieri, a conclusione di specifica attività investigativa, hanno identificato e denunciato in stato di libertà due persone, un 51enne e un 30enne , entrambi di Fondi, ritenuti responsabili dei reati di  interruzione di un ufficio o di servizio di pubblica necessita, procurato allarme e tentata truffa. I due, nella mattinata del 18 gennaio 2017, dopo aver simulato un sinistro stradale in via Feudo,  rispettivamente in qualità di conducente di autovettura e di ciclista investito, attivavano il servizio di emergenza sanitaria 118 che, con l’impiego di un’ambulanza, provvedeva al trasporto del ciclista presso il locale nosocomio.