Tornano a gara i servizi balneari indispensabili per la tutela della salute e dell’incolumità pubblica sulle spiagge libere per la stagione balneare 2017. Ieri l’ufficio demanio marittimo ha inviato tutti gli atti necessari affinché l’ufficio gare si metta all’opera per predisporre il bando.
Si tratta di: servizio di assistenza e salvataggio bagnanti nei tratti di arenile libero, con postazioni mobili; installazione e controllo della segnaletica di sicurezza balneare che sarà fornita dall’amministrazione comunale, con rimozione della stessa al termine della stagione balneare; fornitura, installazione e controllo della segnaletica di divieto di balneazione, con rimozione della stessa al termine della stagione balneare. Nell’atto del dirigente Giovanni Della Penna viene però rimarcata la difficoltà economica che sta attraversando l’amministrazione comunale. «Le risorse a disposizione - si legge - consentono di garantire una copertura parziale delle spiagge libere mediante l’installazione di otto postazioni mobili, di cui cinque sul tratto “A” Foce Verde – Capoportiere e tre sul tratto “B” Capoportiere – Rio Martino, oltre alla fornitura, installazione e controllo della segnaletica di sicurezza balneare e di divieto di balneazione». La somma a disposizione dell’ente è di 111.269,82 euro; 91.180,18 euro è l’importo a base d’asta; 91.180,18 euro per l’Iva al 20% e 30 euro per il contributo Anac.