Una baracca vicino la stazione ferroviaria di Fondi ed uno strano via vai. Ma poi sono scattati i controlli della polizia con tanto di inseguimento. E' quanto accaduto questa mattina quando verso le 12.00 gli agenti hanno tratto in arresto due cittadini indiani responsabili di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente” nello specifico eroina.Sono stati individuati da personale della Squadra Investigativa, intenti a percorrere la strada che costeggia la linea ferroviaria di Fondi. Quando hanno visto gli agenti i due hanno cercato di fuggire correndo a zigzag per la stradina di campagna cercando di sfuggire al controllo. Immediatamente  gli Agenti della Polizia di Stato, postisi all’inseguimento dopo un breve tratto di strada, con non poche difficoltà riuscivano a bloccare i fuggitivi successivamente identificati per: G.S. dell’85 e S.K. del 90,  di etnia indiana irregolari sul territorio nazionale già gravati da numerosi precedenti specifici nonché con molteplici alias probabilmente utilizzati in più occasioni per eludere gli accertamenti  di polizia, senza fissa dimora.

Durante la consueta perquisizione personale  si rinvenivano addosso agli stessi alcune dosi di  sostanza stupefacente già preparata in involucri di cellophane termosaldate pronti allo spaccio che venivano prontamente sequestrate e sottoposte al rituale narcotest. Veniva nel contempo, estesa la battuta a tutta la zona circostante la ferrovia per ricercare eventuali fuggitivi e/o acquirenti che spesso sono soliti frequentare quella zona. Inoltre, veniva controllata una baracca ultimamente utilizzata come base per lo spaccio nonchè per l’utilizzo della sostanza stupefacente. I due fermati, condotti in ufficio, dopo le formalità di rito e previo avviso al Pubblico Ministero di turno sono stati associati alle camere di attesa della Questura di Latina per la celebrazione del rito direttissimo fissato per la mattinata di domani.

 

L’attività, a cui hanno partecipato anche equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, ha prodotto i seguenti risultati: 139 persone identificate, 2 persone arrestate, 2 persone denunciate, 87 veicoli controllati, 7 posti di controllo effettuati, 14 contestazioni per violazioni al codice della strada, 2 carte di circolazione ritirate e 22 cittadini stranieri controllati. I controlli verranno ripetuti nelle prossime settimane.