La maggioranza fa quadrato intorno al sindaco Antonio Terra ma lui spiazza tutti, annunciando la volontà di non ricandidarsi se finirà a processo sul caso dei rimborsi gonfiati. «Se verrò rinviato a giudizio non mi ripresenterò nel 2018. Il progetto politico - afferma il primo cittadino - è più importante di un singolo, non sarebbe giusto far sostenere alla coalizione il peso di una campagna elettorale con un candidato a processo». Intanto però il primo cittadino resiste e dichiara di non essere intenzionato a dimettersi.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (5 marzo 2017)