Dura la reazione del gruppo SìAmo Terracina alla notizia dell'uscita dalla maggioranza di Andrea Lauretti, capogruppo in Consiglio comunale."Spiace, ma non sorprende", si legge. "Le motivazioni addotte, cioè quelle di uno spostamento verso il centrosinistra dell'attuale maggioranza, appaiono inconsistenti e pretestuose. Il riferimento all'ingresso nella nostra lista dei consiglieri Di Tommaso e D'Andrea è certamente auspicabile da parte nostra, visto che si tratta di due ragazzi per bene e molto preparati, ma ad oggi sono ancora iscritti al gruppo Misto e lui che era il Capogruppo di SiAmo Terracina dovrebbe saperlo bene".

Avena parla anche di una scelta "poco rispettosa nei confronti del nostro ex sindaco Nicola Procaccini, della nostra capolista Roberta Tintari e di tutte le persone che candidandosi nella lista SìAmo Terracina hanno consentito a lui ed Annamaria Speranza di entrare in Consiglio Comunale. Una lista è civica proprio perché le persone si riconoscono in un progetto prettamente cittadino, non per forza contiguo alle idee politiche di ognuno: questa è la differenza con un partito".

Secondo Avena, "la finalità della politica è quella di aggregare intorno alle proprie idee, coinvolgendo soprattutto chi ha posizioni di partenza differenti e che riconosce che è possibile trovare una sintesi per condividere un percorso per amministrare efficacemente una comunità. Questa amministrazione, posso dirlo in prima persona, ha saputo farlo. La buona politica – conclude l'esponente di SìAmo Terracina - è il frutto dell'interpretazione dei bisogni di una comunità e delle azioni da porre in essere per rispondere a queste necessità. Auguriamo comunque buona strada ad Andrea perchè sappiamo distinguere l'affetto personale dalle scelte politiche".