E' arrivata a 5.000 firme e continua a macinare sostenitori la petizione lanciata da Anpi Lazio contro la proposta di Fratelli d'Italia sottoscritta da 12 consiglieri della maggioranza del Comune di Terracina di intitolare una piazza a Giorgio Almirante e Enrico Berlinguer.

La raccolta firme vede tra i primi firmatari Aned Roma, l'Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti, l'Anppia Roma, che rappresenta i perseguitati politici italiani antifascisti, e ancora Fiap Roma e Lazio, Anfim Roma e Lazio (associazione nazionale delle famiglie italiane martiri), l'Istituto Romano per la storia d'Italia dal fascismo alla Resistenza, l'Associazione nazionale ex internati, l'Associazione nazionale partigiani cristiani, l'Associazione italiana combattenti volontari di Spagna, l'Associazione veterani e reduci garibaldini, e ancora Cgil e Uil Roma e Lazio, l'Arci Libera Roma, la Casa internazionale delle donne e il Circolo Gianni Bosio.

L'appello, rivolto al prefetto di Latina, si appella alla Costituzione italiana antifascista e, in un passaggio, così recita: «È inaccettabile che vengano messe sullo stesso piano personalità come Berlinguer, strenuo oppositore del fascismo e del razzismo e politico impegnato ogni giorno per la difesa della democrazia e la tutela della Costituzione, e Almirante, esponente del regime fascista prima e dopo l'8 settembre 1943».