Rush finale prima del voto nei Comuni di Terracina e di Fondi. A meno di un mese dalle Amministrative, che quest'anno in modo inusuale si terranno a settembre essendo slittate a causa del covid, oggi verranno presentate e poi validate le liste presentate.

A Fondi, la coalizione numericamente più ampia è quella, composta da sei o sette liste, a sostegno del candidato sindaco Beniamino Maschietto, espressione della continuità amministrativa e dunque della compagine alla guida della città, dove Maschietto è attualmente facente funzione del sindaco a seguito dell'elezione al Parlamento Europeo di Salvatore De Meo. Tre sono invece le liste a sostegno di Luigi Parisella, alla guida di quella che definiscono una coalizione trasversale, di Giulio Mastrobattista, espressione di Fratelli d'Italia e del civismo ideologicamente ovviamente vicino al centrodestra, di Raniero De Filippis, candidato sindaco invece del Pd e del centrosinistra. Correranno invece da soli il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, Domenico Di Marzo, e Francesco Ciccone, che guida invece la civica "Fondi Vera".


Anche a Terracina lo scenario politico è simile a quello fondano, cui è accomunato, tra le altre cose, dalla presenza di un candidato sindaco, Roberta Tintari, che attualmente è facente funzione di primo cittadino a seguito dell'elezione di Nicola Procaccini al Parlamento Europeo. Tintari, candidatura di Fratelli d'Italia, è sostenuta da quattro liste. Tintari domani sera, alle 21 e 30, presenterà in piazza Garibaldi i candidati della coalizione. Tre, invece, sono le liste del candidato sindaco della Lega Valentino Giuliani; due quelle a sostegno del candidato sindaco Andrea Bennato; altrettante quelle della coalizione guidata da Gianfranco Sciscione. Pronti a correre da soli, invece, Gabriele Subiaco (Europa Verde), Armando Cittarelli (Partito Democratico) e Piero Vanni (M5S).