"Come abbiamo già affermato ieri, sono molti i dirigenti scolastici che stanno continuando a scrivere alla regione Lazio, nello specifico all'assessore Di Berardino, chiedendo di valutare la possibilità di posticipare l'inizio delle scuole a dopo il referendum e le elezioni amministrative, che si terranno il 20 e 21 settembre". Parole del consigliere di Fratelli d'Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma, che chiama in causa l'assessore e il presidente Zingaretti affinché si posticipi l'inizio dell'anno scolastico.

"Oltre a loro ci sono molti amministratori locali ad aver avanzato la stessa proposta. Auspichiamo che il presidente Zingaretti tenga in considerazione questa realtà e soprattutto le istanze che arrivano dai territori e dal mondo della scuola, al fine di poter garantire la massima sicurezza per gli studenti, le loro famiglie e il personale".