''Il sindaco di Latina, Damiano Coletta, rinvii l'apertura delle scuole almeno fino al referendum. Ancora non sono pronte''. È la richiesta di Angelo Tripodi, capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, e di Vincenzo Valletta, consigliere comunale di Latina del Carroccio, che promuovono una petizione sul caso.

''Anche il mondo della scuola ha vissuto in questi anni un grande caos a Latina - spiegano Tripodi e Valletta - Pertanto l'effetto Coronavirus ha messo ancora di più in evidenza le gravi lacune dello status degli istituti scolastici della seconda città del Lazio. Insomma, sarebbe opportuno, anche se in netto ritardo vista l'assenza di pianificazione e di programmazione, ripartire con il piede giusto salvaguardando la sicurezza e la salute degli studenti, delle loro famiglie e del personale posticipando il suono della campanella'', concludono Tripodi e Valletta.