E' stata convocata la commissione vigilanza per discutere della gestione del lungomare durante la stagione estiva. Dopo l'ennesima richiesta da parte dei consiglieri di opposizione nel corso dell'ultimo consiglio comunale, ed in modo particolare dei quesiti avanzati da Vincenzo Avvisati e Giovanni Secci, finalmente la convocazione è arrivata. Ad un mese circa dalla bocciatura della richiesta di istituzione di una commissione di inchiesta avente ad oggetto: "Sicurezza delle spiagge libere anno 2020 e provvedimenti collegati, in conseguenza del Covid-19". Ora il punto calendarizzato per il prossimo 15 settembre, giorno della commissione vigilanza riporta in oggetto più genericamente "sicurezza delle spiagge libere" e poi in un secondo punto verrà affrontata invece la questione relativa le aree di sosta temporanee su cui più volte è intervenuta la Lega.

"Chiederemo di affrontare tutti gli argomenti richiesti in commissione – fa sapere il capogruppo di Forza Italia, Giovanni Secci che comunque si ritiene soddisfatto per la convocazione - e non accetteremo limitazioni altrimenti ritorneremo sulla commissione di inchiesta". Ora quindi si aprirà la discussione dati alla mano, questo l'auspicio dei consiglieri firmatari della richiesta di una commissione di inchiesta, bocciata e "sostituita" dalla vigilanza.