Un appello ai consiglieri regionali del Lazio affinché si impegnino a trovare finanziamenti per realizzare la Mare-Monti, una delle strade che il capoluogo pontino attende da anni. A riaccendere i riflettori su questo progetto è la consigliera comunale di Laboratorio Identità Futuro Giovanna Miele.

«E' necessario mettere in campo tutte le energie possibili per rendere attuabili importanti opere infrastrutturali tra le quali risulta prioritaria la strada mare -monti, progetto già strutturato e analizzato sia in regione Lazio che in Comune di Latina che collega la stazione ferroviaria di Latina scalo con la marina di Latina attraverso un'unica strada a quattro corsie e in grado quindi trasformare Latina in una città con una rete viaria vantaggiosa per ogni tipo di utilizzo. Questa opera è in grado di rilanciare tutti i settori e permettere la realizzazione di una visione complessiva di città all'avanguardia - prosegue Miele - Proprio in questi giorni si discuterà l'approvazione del bilancio di previsione della Regione Lazio all'interno del quale ci sono importanti capitoli legati alla crescita e all'occupazione anche attraverso opere pubbliche e infrastrutturali, che potranno trovare finanziamento grazie ai fondi europei primi far tutti il recovery fund. Ritengo pertanto indispensabile fare un appello a tutti i consiglieri regionali di centrodestra, e non solo, della nostra provincia affinché conducano una battaglia per la realizzazione della Mare-Monti, da inserire appunto nel bilancio».

La Mare Monti, secondo la consigliera Miele,deve diventare una priorità. «Ritengo sia una occasione storica per la nostra città per ottenere un'opera strategica per la viabilità, con forti ricadute positive sull'intera provincia di Latina. Insieme alla realizzazione dell'Autostrada Roma-Latina e della Bretella Cisterna-Valmontone, la Mare Monti rappresenta una occasione di crescita e sviluppo infrastrutturale per un territorio come il nostro che da anni soffre questo gap. Questa opera rappresenterebbe sicuramente una importante chance per il rilancio e la crescita del nostro litorale che, facilmente raggiungibile da ogni parte del territorio, creerebbe un effetto domino per la riqualificazione dell'intero litorale del nostro capoluogo».

Le grandi opere devono tornare al centro del dibattito, secondo la consigliera. «Latina deve cominciare a pensare in grande perché lo merita la sua storia e lo meritano i suoi cittadini, dobbiamo iniziare una rivoluzione culturale economica e sociale che la proietti a città europea che non abbia nulla a che invidiare a tante altre realtà che godono solo di amministratori più lungimiranti e capaci. Per questo rinnovo un appello ai nostri rappresentanti in Consiglio regionale affinché sostengano il progetto della Mare Monti" che ha visto spegnersi definitivamente nella perdita definitiva del finanziamento regionale e che oggi merita di essere riconsiderata e quindi attuata proprio in un'ottica di coerenza consequenziale da parte di Tutte le correnti politiche di destra e sinistra presenti nel territorio di Latina che hanno mostrato negli anni apprezzamento per la strada mare monti».