Il centrodestra unito come alternativa al finto civismo dei civici e del Partito Democratico. L'indomani del passaggio in maggioranza del consigliere Vincenzo Giovannini, anche il coordinatore locale di Fratelli d'Italia Matteo Grammatico offre la sua analisi, contestando in particolar modo le dichiarazioni del segretario del Pd di Aprilia Alessandro Cosmi. Contro uno schieramento di centrosinistra a guida Pd, accogliendo le forze civiche che si riconoscano nei valori di centrosinistra, Grammatico propone un'alternativa di centrodestra con l'alleanza a tre tra Lega, Fratelli d'Italia e Lega. «Fa sorridere l'incoerenza del Pd – sottolinea il consigliere Matteo Grammatico – che prima dichiara che il civismo ha perso vitalità, poi propone di fare come Coletta, dimenticando che a Latina Pd e Coletta si sono fatti la guerra per 5 anni e solo per ragioni di convenienza elettorali ora andranno insieme alle imminenti elezioni. Il Pd forse vuole ingannare i cittadini come ha fatto Coletta nel 2016, presentandosi apartitico salvo poi rivelare di essere della sinistra più estrema. Mi dispiace per il Pd locale se si trova in queste condizioni, ma un partito dovrebbe avere la capacità di costruire una sua classe dirigente, cosa che evidentemente non gli è riuscita. Gli apriliani ne hanno abbastanza di questo scenario desolante in cui i partiti si nascondono dietro il paravento dei civici e i civici cercano una stampella nei partiti. La città ha bisogno di essere guidata da chi è coerente e forte delle proprie idee. Come Fratelli d'Italia portiamo avanti le nostre idee e le nostre battaglie con il nostro simbolo, lo facciamo e continueremo a farlo in una cornice di centrodestra, insieme a Lega e Forza Italia, costruendo giorno per giorno un'alternativa al finto civismo tendente a sinistra di Terra e del Pd».