È ufficiale: l'ex sindaco Giovanni Agresti torna in campo per candidarsi a governare il Comune di Itri. L'annuncio arriva attraverso una nota dell'associazione "Ripartiamo", fondata dallo stesso Agresti e che vede ai suoi vertici due figure che sono state protagoniste della stagione politica dell'amministrazione Fargiorgio. Parliamo di Giuseppe Cece, consigliere comunale di opposizione, che è alla vice presidenza dell'associazione di Agresti, e di Vittoria Maggiarra, ex pupilla di Fargiorgio fino alla rottura e al passaggio in minoranza, che ora le vede a svolgere il ruolo di segretario di questa nuova creatura da cui probabilmente scaturirà una lista civica. Ma non solo. È un "pentito" della ex maggioranza Fargiorgio anche Salvatore Ciccone, avvocato come Maggiarra, anche lui attirato dal progetto di Agresti e dunque membro dell'associazione.


Sindaco dal 1992 al 1994 e poi ancora dal 2001 al 2011, Agresti ha alle spalle una lunga militanza politica. È stato assessore provinciale per cinque anni tra il 1999 e il 2004, dal 2016 è presidente della Federlazio Salute Regionale. Parola d'ordine, spiega lo stesso Agresti nella nota, «cambiare radicalmente il modo di amministrare il paese, partendo dalle necessità di tutti i suoi cittadini, contestualizzate con la realtà del territorio, nella certezza che serietà, competenza, capacità professionali ed onestà degli uomini e delle donne siano elementi indispensabili ed imprescindibili per caratterizzare un'Amministrazione».