«Dobbiamo dare a Cisterna una prospettiva per costruire un futuro e la buona amministrazione, indispensabile per una città che sia soprattutto una Comunità». Con queste parole Valentino Mantini ha ufficializzato quest'oggi, venerdì 28 maggio, la sua candidatura alla poltrona di primo cittadino di Cisterna. A sostenere l'ex dirigente della Regione Lazio sarà il Partito Democratico, il gruppo civico Innamorato/Melchionna, il Partito Socialista e il Movimento 5 Stelle. Quella di Mantini è la quarta candidatura dopo quelle di Laureta Jaku, Giancarlo Bisogno e Angela Coluzzi. In attesa di conoscere i candidati del centro destra e del terzo polo, il centro sinistra lancia la volata annunciando Mantini.

«Uno dei miei primi obiettivi - conferma il candidato - sarà fare di tutto per realizzare a Cisterna una Casa della Comunità, per dare a tutti i cittadini i servizi sanitari e assistenziali fondamentali. Ma accanto ai grandi progetti, Cisterna ha bisogno di attenzioni quotidiane: manutenzione, pulizia, servizi pubblici efficienti, sicurezza, cultura e transizione ecologica. Sono convinto che, insieme a tanti che hanno a cuore la nostra città, sia possibile riuscirci. Io mi candido per questo, per unire e guidare chi ha a cuore Cisterna». Nell'edizione di domani la notizia integrale.