Niente accordo al tavolo organizzato questa mattina a Roma da Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia per la scelta del candidato sindaco di Latina. I tre partiti non sono riusciti ad arrivare ad una sintesi e dopo momenti di tensione si è arrivati alla rottura definitiva. Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia andranno divisi, probabilmente con due diversi candidati sindaco.

 

La Lega al tavolo ha confermato le proprie scelte: Giovanna Miele in prima battuta o Vincenzo Zaccheo in alternativa. Entrambe le soluzioni sono state bocciate da Fratelli d'Italia. Il partito della Meloni avrebbe contestato il fatto che i due nomi proposti non rispecchiano gli accordi presi in precedenza tra gli alleati. Il braccio di ferro tra i due partiti maggiori s'è risolto con una clamorosa rottura. Forza Italia stessa non avrebbe gradito l'atteggiamento degli alleati pur mostrando una volontà di mediazione. Al tavolo, tra gli altri, erano presenti Claudio Durigon,. Francesco Lollobrigida e Maurizio Gasparri.

La Lega nelle prossime ore potrebbe annunciare la propria scelta e sta dialogando per offrire a Forza Italia un ticket per un accordo che isolerebbe Fratelli d'Italia. Dal canto suo il partito guidato in provincia da Nicola Calandrini potrebbe annunciare il proprio candidato sindaco questo venerdì, direttamente dalla voce della leader nazionale Giorgia Meloni, attesa per la presentazione del libro "Io sono Giorgia". La ricomposizione, a questo punto, appare impossibile.