Domenica 3 ottobre potrebbe essere la data che mette tutti d'accordo per lo svolgimento delle elezioni amministrative. E' la proposta che è stata fatta dal premier Mario Draghi e dal Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ai partiti della maggioranza. Il Governo, infatti, deve emanare il decreto per fissare la data e deve farlo almeno 55 giorni prima la data prescelta. Essendo quasi ad agosto, è chiaro che serve accelerare. Ma appunto nei partiti di maggioranza manca l'intesa sulla data da indicare. Lega e 5 Stelle sembrano orientate al 10 ottobre mentre il Pd vorrebbe un anticipo al 25 settembre. In mezzo, i rischi legati all'aumento dei contagi da Covid.
Per questo nelle prossime ore il Governo chiederà un parere al Comitato tecnico scientifico. Un atto da mettere nero su bianco e che poi sarà alla base della decisione del Consiglio dei ministri. A quanto sembra, appunto, la data più probabile è diventata il 3 ottobre, che sarebbe una via di mezzo tra le richieste dei vari partiti.

L'incognita maggiore per il Governo è legata all'aumento dei contagi. L'incremento dei casi positivi di queste ore preoccupa, soprattutto perché siamo solo alla prima parte dell'estate e mancano ancora tutte le settimane di agosto. Il timore è che ad ottobre saremo nuovamente con numeri in ascesa. Pertanto il Governo vuole anticipare il voto il prima possibile, considerato anche che a votare vanno le città più grandi del Paese, come Milano, Roma, Napoli, Bologna e Torino.
I partiti, invece, frenano. Un po' tutti, infatti, non hanno ancora né i candidati sindaco (Latina docet) né le alleanze per il voto. Ma ormai quasi tutti sono convinti che il 10 ottobre, l'ultima data utile per il voto secondo l'attuale decreto, non sarà scelto. Per cui il 3, una domenica prima, sarà comunque un risultato positivo. Gli eventuali ballottaggi avverrebbero il 24 e 25 ottobre. Nella provincia di Latina vanno al voto importanti realtà. Oltre al capoluogo Latina, si rinnovano i consigli comunali di: Cisterna, Formia, Priverno, Sezze, Minturno, Pontinia, Sperlonga, Itri, Norma, Castelforte e Roccasecca dei Volsci.