«Il nome del candidato sindaco di Latina c'è e da giorni, stiamo aspettando che qualcuno dei nostri alleati risolva i problemi interni». Lo afferma il sottosegretario all'Economia Claudio Durigon, coordinatore regionale della Lega. Durigon prova a fare chiarezza su quanto sta accadendo e sui ritardi del centrodestra nell'ufficializzare il nome del candidato sindaco.

«Noi come Lega – afferma ancora Durigon – siamo pronti a sostenere entrambi i nomi presenti sul tavolo, ovvero Vincenzo Zaccheo e Matilde Celentano. Ma per dare l'ok ad una candidatura e alla sua ufficializzazione pubblica serve che i nostri alleati diano l'ultimo nulla osta, che ad oggi non è ancora arrivato».

Insomma Durigon conferma che i problemi nella coalizione esistono e devono essere affrontati e risolti. Quelli nella Lega, che pure ci sono, sembra siano superati o almeno metabolizzati. Il Carroccio non avrebbe problemi, assicura Durigon, su Zaccheo o Celentano. La sensazione è che Durigon si stia rivolgendo a Forza Italia, dal momento che FdI ha risposto obbedisco alle indicazioni romane su Zaccheo e che chiaramente nulla avrebbe in contrario, anzi, se l'alternativa fosse Matilde Celentano.
Fatto sta che siamo arrivati a domenica, con un accordo chiuso, in linea di massima, praticamente mercoledì. E più giorni passano più la situazione si complica. Da una parte perché serve tempo per la raccolta delle firme e per la composizione delle liste; dall'altra perché la campagna elettorale vera e propria rischia di iniziare in piena settimana di Ferragosto, con tutti i limiti che questo può comportare.