La segreteria comunale del Partito Democratico si arricchisce di un nome autorevole, quello di Tommaso Malandruccolo, scelto dal segretario Franca Rieti per il ruolo di delegato per Sicurezza e Legalità. Latinense di 53 anni, sostituto commissario coordinatore della Polizia di Stato, è conosciuto in città soprattutto per il suo impegno nel sociale: da tempo sostenitore attivo del Pd, era considerato l'uomo giusto dopo le dimissioni di Davide Di Mauro.
Malandruccolo non solo è un uomo di legge, impegnato quotidianamente nella lotta al crimine in ogni sua forma, ma da sempre è attivo nel territorio pontino con il suo impegno civico. Sindacalista di lungo corso nella stessa Polizia, ha fatto del volontariato una prerogativa di vita. Dopo le prime esperienze nella Caritas, si è dedicato con passione al contrasto del disagio giovanile, sia nel privato che nel campo lavorativo: per molti anni è stato referente della Questura di Latina delle campagne di sensibilizzazione degli studenti e contrasto del bullismo, forte proprio della lunga esperienza nel volontariato culminata nella creazione del doposcuola popolare.
«La lotta alla criminalità, a differenza di quanto qualcuno affermi, non può essere un mandato relegato al solo operato di forze dell'ordine e magistratura, ma deve essere un impegno costante e serio che una classe politica dotata di dignità deve assumersi, predisponendo l'opportuno filtro morale per contrastare l'ascesa di criminali al rango di rappresentanti del popolo» osserva Malandruccolo in tema di sicurezza e legalità.