È stata presentata oggi la lista di Latina Bene Comune, a sostegno di Damiano Coletta sindaco. La conferenza stampa si è tenuta al circolo cittadino, alla presenza della segretaria del movimento politico Elettra Ortu La Barbera, della coordinatrice del programma Rita Di Rosa, della vice sindaca Maria Paola Briganti e del sindaco Damiano Coletta, candidato per il secondo mandato.

Tante le conferme nella lista di LBC, tra cui nomi della attuale giunta e degli attuali consiglieri comunali. Seconda in lista, dopo la capolista La Barbera, la vice sindaca Maria Paola Briganti, seguono Dario Bellini, Francesco Castaldo, Gianmarco Proietti, Emilio Ranieri. A seguire i consiglieri con Marina Aramini, Valeria Campagna, Marco Capuccio, Fabio D'Achille, Emanuele Di Russo, Chiara Grenga, Loretta Isotton, Gabriella Monteforte e Gianni Rinaldi. E poi ancora cittadini ed esponenti del movimento : Fausto Bonifacio, Elisabetta Burchietti, Ugo Catenacci, Andrea Chimera, Floriana Coletta, Ciro Crescenzo, Patrizia Cristofalo, Matteo Damiano, Carlo De Masi, Milena Di Folco, Paolo Fabietti, Massimo Ferrari, Giancarlo Luciani, Marco Milani, Rosa Parisi, Romina Perez e Maurizio Vargiu.

"È una grande soddisfazione – commenta il sindaco Coletta, candidato per il secondo mandato – vedere quanta strada abbia fatto l'esperienza politica di Latina Bene Comune. Il movimento ha dato il via 5 anni fa a una rivoluzione gentile ma decisa basata sui valori della legalità, della trasparenza, della partecipazione e della sostenibilità. Un percorso fatto anche di competenze che rivendichiamo con convinzione e che la città ha dimostrato di aver apprezzato. Oggi siamo in grado di coniugare l'esperienza di coloro che in questi 5 anni hanno fatto parte della squadra amministrativa e hanno scelto di rimettersi in gioco con l'entusiasmo di chi ha deciso di scendere in campo nel secondo tempo di questa importantissima partita per il bene comune e il futuro di Latina".

"La lista LBC rappresenta le radici del cambiamento di questa città. Sono molto felice delle tante riconferme – ha affermato la segretaria Ortu La Barbera – anche questo è un segnale tangibile che LBC è una forza politica affidabile per la città. Ora siamo pronti a raccogliere i frutti del lavoro fatto, ma anche nuove proposte da attuare nei 5 anni di amministrazione che verranno. Voglio sottolineare come quello di LBC non sia stato un progetto politico elettorale che si è fermato al 2016, ma ha rappresentato un nuovo slancio per la città in cui continuare a credere e al quale dare ulteriore sostegno al fianco del sindaco Damiano Coletta, a cui va il nostro ringraziamento per essersi messo nuovamente a disposizione per guidare la città. Quella che abbiamo presentato è una lista civica nel senso puro del termine: dove il civismo è politica, si occupa della cosa pubblica, è cittadinanza attiva e partecipazione, è rete di connessione con la città e attiva energie positive. Nella lista ci sono proprio queste energie positive, con donne e uomini che come 5 anni fa oggi si riconoscono in questo progetto e vogliono mettersi in gioco, lavorare a costruire la Latina del centenario. Il futuro è già iniziato e noi lo abbiamo scelto a Latina con Damiano Coletta sindaco, senza imposizioni e pressioni esterne, per proseguire insieme il percorso verso il bene comune".

"La partecipazione attiva è un metodo di lavoro che si è riproposto ancora una volta nella stesura del nuovo programma, partito da "Latina in Corsa", con grandi rappresentanze di tecnici, professionisti e della cittadinanza – sottolinea Rita Di Rosa, che per LBC è stata la coordinatrice per la stesura del programma elettorale – In LBC c'è un substrato di civismo concreto, di militanza attiva che rende bello e produttivo lavorare insieme, perché ci si sente "a casa", anche nel normale e vivace contraddittorio. I temi del programma vedono Latina proiettata nel futuro sempre più sostenibile, competitiva, solidale".

"Oggi siamo qui in tanti con la voglia di proseguire il lavoro iniziato. Ci sono tutte le premesse per continuare a farlo bene e in modo organizzato, con nuovi contributi e con l'importante bagaglio di esperienza acquisita nei 5 anni che abbiamo alle spalle, durante i quali abbiamo operato sempre nel segno della correttezza e della trasparenza. Ora guardiamo al futuro di Latina, con la consapevolezza che c'è ancora molto da fare: non solo la continuità che LBC può garantire ma la qualità dell'azione amministrativa, valori che potranno far crescere ancora e meglio la nostra città" – ha concluso la vice sindaca Briganti.