Oltre 450 persone, tutte distanziate e nel pieno rispetto delle normative anti Covid, hanno partecipato domenica 5 settembre al Foro Appio di Borgo Faiti, alla presentazione dei candidati della Lega al Consiglio comunale Giovanna Miele e Massimiliano Carnevale. Tra i presenti anche il deputato del Carroccio, nonché coordinatore regionale, Claudio Durigon e la parlamentare europea della Lega Cinzia Bonfrisco.

Miele e Carnevale hanno tracciato un bilancio di questi cinque anni di consiliatura. "Cinque anni trascorsi a condurre battaglie al fianco dei cittadini, facendo in modo di aprire gli occhi ad una amministrazione che non è mai riuscita a vedere i problemi reali della città. Abbiamo condotto, tra le altre, una battaglia per le scuole paritarie, affinché non venissero spazzate via dalla furia ideologica di Coletta e soci, che si dicono civici per coprire la loro natura di estrema sinistra. Ci siamo schierati in difesa del Commercio e delle Attività produttive, sia prima sia durante la pandemia. I continui lockdown, le restrizioni, hanno portato a una flessione delle entrate per molte attività della nostra città. Abbiamo dovuto battagliare per garantire tagli alle imposte comunali. E infine, ma non meno importante, la battaglia vinta per evitare la creazione di un'altra discarica di rifiuti nei territori di Borgo Grappa e Borgo San Michele. Siamo stati noi con le nostre pressioni a evitare che Coletta confermasse quella scelta".

I consiglieri Miele e Carnevale hanno voluto illustrare le cose che intendono fare nei prossimi cinque anni, nella nuova amministrazione di Centrodestra. "Tre sono le priorità che abbiamo individuato: macchina amministrativa, infrastrutture e crescita. E' necessario valorizzare il personale dipendente e incentivarlo. Ma è necessario anche potenziare la dotazione organica dell'ente. Per questo serve un concorso pubblico in grado di garantire al Comune nuovo personale, persone giovani e preparate, possibilmente della nostra città. E sarà opportuno potenziare le infrastrutture viarie e quelle telematiche, migliorare le strade e i servizi ai cittadini. Questa è la base di partenza per garantire a Latina una crescita economica davvero concreta".