Il candidato sindaco del Centrodestra Vincenzo Zaccheo si dice disposto a confrontarsi pubblicamente con l'avversario, il candidato di Pd e Lbc Damiano Coletta. Zaccheo indica anche la sede, gli studi della Rai, televisione di Stato. 

"Un ringraziamento doveroso a tutti gli amici e ai volontari della nostra campagna elettorale. Il primo dato politico che va sottolineato è la ricostituzione di una comunità umana e politica che, ancora una volta, risulta essere maggioritaria nella città di Latina. Un ringraziamento anche ad ogni candidato delle sette liste che compongono la coalizione. Insieme lunedì 18 ottobre arriveremo alla vittoria.

La coalizione moderata di centrodestra ha conquistato la maggioranza dei seggi in Consiglio Comunale. Utilizzeremo questa manciata di giorni che ci separano dal ballottaggio per spiegare alla città cosa faremo con il patrimonio di consenso assegnatoci: dalla gestione delle risorse del Pnrr al Bonus 110% fino alla ripartenza della macchina amministrativa.

Latina non può permettersi che, a fronte di queste priorità, ci sia una differenza fra il Sindaco eletto e la maggioranza in Consiglio Comunale. Ciò significherebbe consegnare la città nelle mani di un Commissario Prefettizio nel giro di un anno.

I nostri concittadini, invece, ci chiedono di governare. La coalizione è più che mai unita attorno ad un programma di governo, oggi mandato elettorale della maggioranza degli elettori.

Noi non cadremo in provocazioni, né ci lasceremo intimidire dai veleni che qualcuno continuerà a spargere in questi giorni. E' per questo che, raccogliendo un suggerimento dei leader della coalizione, do la piena disponibilità a svolgere un confronto istituzionale con il Sindaco uscente negli studi della Rai, televisione di Stato.

Utilizzeremo il poco tempo a disposizione per ascoltare le persone, visitare i quartieri, spiegare ai cittadini la nostra idea di Politica, fatta di idee e passione.

Insisteremo sull'Università nel Nucleo di Fondazione e su una idea di turismo che non può non prevedere un ripensamento complessivo della Marina attraverso la realizzazione del Porto di Foceverde".