Simone Aversano è il nuovo presidente di Forum per Aprilia, la lista civica più numerosa in Consiglio e movimento di riferimento del sindaco Terra. Stamattina all'ex Claudia - alla presenza del primo cittadino - è stato presentato il nuovo direttivo che sarà composto dai vice presidenti Chiara Buscalferri e Nicola Stornello e dai consiglieri Simona Re (segretaria), Roberto Galasso (tesoriere), Elisa Morittu, Marco Sacchetti, Giulia Messina, Marco Imparato, Raffaella Porta, Domenico Salvatore e Riccardo De Monaco. "Ringrazio l'ex presidente Sacchetti per il lavoro svolto e continuerò su questa strada. Il direttivo - ha detto Aversano - è stato rinnovato con l'apporto di tanta persone esterne, provenienti dal mondo dell'industria o dell'associazionismo che porteranno energie e idee". Durante la giornata hanno parlato anche il sindaco Terra e il capogruppo Vittorio Marchitti, che hanno sottolineato come in questi anni Forum abbia sopperito alla crisi dei partiti, intercettando persone nuove e formando una classe dirigente. Nel corso della conferenza è stato poi presentato un documento che traccia un bilancio degli ultimi 5 anni e guarda alle prossime elezioni. "I successi del movimento, quale perno della coalizione civica, in questi anni sono stati tangibili e permettono al direttivo di proseguire il lavoro. È stata recuperata - si legge nella nota - la gestione dei Tributi e questo ha consentito, pur nella congiuntura economica non favorevole di questi anni, di mettere in sicurezza le casse dell'ente, così come sono state ristrutturate Multiservizi e Progetto Ambiente, sono state avviate importanti opere pubbliche su scuole, strade e risanamento igienico-sanitaria". Ma Forum per Aprilia traccia anche una linea sulle future alleanza, spiegando che il progetto della maggioranza rimarrà civico. "Forum è stato da sempre il fulcro del progetto civico cittadino e lavorerà per continuare ad esserlo, per ampliare la base di consenso attorno alla coalizione. Un progetto civico, ci teniamo a sottolineare, che rimarrà tale anche nel prossimo futuro".