"Dopo ennesimo rinvio della commissione capigruppo che avrebbe dovuto finalmente decidere sulla composizione delle commissioni non possiamo che esprimere il nostro rammarico ma soprattutto la nostra preoccupazione perché questa situazione di stallo si protrae ormai da troppo tempo". Così, in una nota, la Lega di Latina sull'empasse sulle commissioni in Comune di Latina.

"Il Sindaco e la sua nuova coalizione hanno l'onore di governare quindi di dare risposte certe alla città ma hanno anche l'onere di ammettere che non hanno la forza ed i numeri per farlo e allora con senso di responsabilità dovrebbero ridare la parola agli elettori senza perdersi in fantomatici tentativi interpretativi per mascherare due forze uguali e contrarie che hanno solo il risultato di lasciare i nostri concittadini nel non governo. Ci aspettiamo che il sindaco prenda atto di non avere una reale maggioranza numerica ed ammettere che così non si può andare avanti. La Lega a malincuore ha preso atto del fallimento del patto per Latina, e la nostra dichiarazione di coerenza rispetto alla linea da tenere è stata netta a favore della città e non di accordi al ribasso. Oggi lo scenario che si è delineato ci sconforta sulla tenuta amministrativa di un sindaco che non riesce nemmeno a governare i processi di insediamento e composizione delle commissioni consiliari a tre mesi dalle elezioni, e questa situazione di inerzia, che di fatto rende ingovernabile l'ente e lascia i cittadini in eterna attesa di risposte, diventa ancora più grave nel momento che la coalizione che fa riferimento al sindaco blocca la composizione delle commissioni perché seguendo il dettato regolamentare avrebbero una presidenza in meno. Inevitabilmente ci chiediamo quale possa essere la responsabilità di una pseudo maggioranza se il tutto si riduce a semplici posizioni da garantire, a un tira e molla infinito per una presidenza in più o in meno, a sovvertire quanto sancito in un regolamento perché sfavorevole al proprio tornaconto ?!! lo spettacolo è veramente mortificante. Alla luce dell'andamento dell'ultima capigruppo che si è conclusa con l'ennesima fumata nera e con una votazione che lascia spazio ad ambiguità nella posizione di gruppi e consiglieri noi pretendiamo che tutti palesino una volta e per tutte le proprie posizioni e siano coerenti con le stesse perché non ci stiamo a vedere la democrazia calpestata da un agire personalistico e soprattutto facciamo appello al senso di responsabilità del sindaco Coletta affinché nella consapevolezza di una non maggioranza trovi la soluzione più dignitosa per dare alla città la stabilità e le risposte che merita. A tal proposito Anticipiamo da subito Che stiamo inoltrando una richiesta di incontro formale con il sindaco Coletta, nella speranza di essere rassicurati sul percorso e sugli scenari in atto".