"Nel constatare con soddisfazione la votazione unanime del consiglio sulla nostra mozione che chiedeva l'impegno dell'amministrazione a risolvere le condizioni allarmanti su Via del Mare a Borgo Grappa, la maggioranza composta da Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Fare Latina e Latina Bene Comune ha respinto le nostre mozioni  con cui si vincolava  il sindaco e la giunta a farsi carico immediato per reperire risorse economiche e di chiamare le responsabilità politiche e private per risolvere in via definitiva lo stato di pericolo e di inefficienza relative a  Via Nascosa e ponte Mascarello". Così, in una nota, il consigliere comunale Andrea Chiarato.

"Mentre l'assessore Caschera ha approvato il senso delle mozioni presentate al Sindaco, pur indicando una modifica che abbiamo accettato, quest'ultimo invece le ha definite demagogiche ed inutili in quanto tutto è stato improntato, non esiste alcuna urgenza ed il consigliere Ranieri ha rincarato la dose invitando noi dell'opposizione a star buoni e lasciar fare a loro. Lo abbiamo visto nei sei anni precedenti, come agisce l'amministrazione  Coletta e lo ha visto ogni cittadino e cittadina di Latina. Al punto che oggi la maggioranza indica all'opposizione cosa fare e cosa non fare, evidentemente infastidita dall'assumere impegni concreti verso questioni che riguardano direttamente la cittadinanza di Latina e nella fattispecie la loro sicurezza. Per noi restano primari gli interessi dei cittadini e della qualità della loro vita, della loro sicurezza e della loro prosperità. Rigettiamo ai mittenti le accuse di essere demagogici e ravvisiamo nelle loro scelte politiche il capolavoro della demagogia fatta di mille parole, mille giudizi e di nessun impegno serio".