"Tra i punti all'ordine del giorno dell'imminente riunione della Commissione congiunta "Urbanistica" e "Lavori Pubblici" – che si terrà il prossimo 26 aprile – vi è anche il tema delle aree gioco. Tuttavia, al momento, presso il Parco Falcone-Borsellino (noto anche come Giardinetti) si registra una situazione di completo degrado e incuria: l'area deputata al gioco dei più piccoli, infatti, è del tutto decadente e completamente inaccessibile, delimitata ormai da tanto, troppo tempo dal classico nastro biancorosso che indica "Lavori in corso" (i quali però non sono mai iniziati)". Lo dichiarano i Consiglieri Comunali di Latina nel Cuore Vincenzo Zaccheo, Dino Iavarone, Renzo Scalco e Mario Faticoni.

"Dopo gli oltre 6 milioni di euro di finanziamenti per le scuole persi, l'amministrazione Coletta ha privato anche il parco principale della nostra città di un ambiente a misura di bambino, l'ennesima conferma di una scarsa attenzione nei confronti del mondo dell'infanzia, il quale necessita di luoghi e spazi dove poter sperimentare il gioco come esperienza motoria, nonché di relazione e socialità. Tra l'incuria dell'area gioco e altre forme di degrado presenti, il Parco Falcone-Borsellino rischia di essere nient'altro che un disonore nei riguardi di due figure che hanno fatto la storia della nostra nazione quali Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Nella prossima seduta della Commissione congiunta "Urbanistica" e "Lavori Pubblici" non mancheremo, attraverso i nostri Consiglieri Comunali, di far presente questa desolante situazione, esortando ancora una volta l'Ente di Piazza del Popolo ad adoperarsi per risolvere l'ennesima mancanza nei confronti del mondo dell'infanzia".