"Fratelli d'Italia ribadisce l'assoluta contrarietà alla delocalizzazione del Mercato Settimanale di Latina Scalo". Parole della capogruppo del partito in Comune, Matilde Celentano, in merito alla "scelta incomprensibile assunta dal Consiglio Comunale attraverso la Delibera n. 75 del 10.08.2021 all'interno Piano del Commercio sulle aree pubbliche, approvata dalla maggioranza targata Lbc, quindi non votata dal centrodestra. Spiace constatare che, a distanza di qualche anno Forza Italia, folgorata sulla via di Damasco, condivida la posizione della maggioranza Coletta".

Spiega Celentano: "Il mercato settimanale del Sabato a Latina Scalo, rappresenta l'unico momento in cui la Piazza è chiusa al traffico. Una sorta di Ztl dove le persone possono camminare acquistando in sicurezza, creando una sinergia fra chi detiene i banchi al Mercato ed i negozianti che insistono su Piazza San Giuseppe. Negli anni '90 si pensò di spostarlo nell' area della stazione ferroviaria. Si rivelò una scelta fallimentare. Con l'istituzione del Mercato della Domenica a Monticchio (Sermoneta) e l'ubicazione lontana dal centro, il Mercato subì un rapido declino. Per questo fu riportato a Piazza San Giuseppe, cuore pulsante della comunità di Latina Scalo. Il mercato è nato in piazza San Giuseppe, spostarlo di nuovo significherebbe farlo morire".

"In Piazzale dell'Ambrosia, vi è un problema di sicurezza, non ci sono servizi, per trovare un bagno bisogna recarsi pressi i bar di piazza S.Giuseppe. Una scelta di questo tipo danneggerebbe l'economia locale, in quanto diminuiranno gli incassi delle attività commerciali di Piazza S. Giuseppe. La proposta di Fratelli d'Italia, che porteremo all'attenzione del Consiglio Comunale, è di realizzare la strada e la rotatoria che collegherebbero la Stazione con Via delle Industrie, così da smaltire il traffico in entrata. Ricordiamo che il progetto è stato approvato e finanziato ma i lavori sono inspiegabilmente fermi. Dovremmo prevedere dissuasori a scomparsa prima di entrare in piazza, quindi in Via del Murillo ed in Via delle Industrie. In questo modo la Piazza sarà messa in sicurezza e né il Mercato del Sabato, né la storica festa del 1 maggio né altre attività che possano coinvolgere Piazza San Giuseppe potranno essere messe in discussione. Ringraziamo, dal profondo del cuore, i commercianti e gli ambulanti intervenuti in Aula, illustrando all'Assessore Lepori e agli uffici, le ragioni di chi vive ed opera da anni nel commercio di Latina Scalo".