"Oggi ho firmato il decreto con il quale ho assegnato una serie di deleghe consiliari ai sensi dell'art. 31 comma 3 dello Statuto comunale. È un altro passaggio molto importante di questo secondo mandato la cui azione amministrativa, con l'imminente approvazione del bilancio, avrà un forte impulso". Parole del sindaco Damiano Coletta, che con una nota ufficiale, annuncia le nuove deleghe ai consiglieri comunali. "Nei progetti che andremo a realizzare, secondo quelli che sono gli indirizzi programmatici contenuti nelle Linee di mandato 2021-2026, un ruolo di primo piano sarà dunque ricoperto anche dai Consiglieri comunali, nei confronti dei quali ho ravvisato l'opportunità di conferire appositi mandati in relazione ad alcune particolari tematiche per le quali l'Amministrazione ritiene strategico avviare un percorso di studio e di approfondimento ulteriore".

"Entrando nel dettaglio, ho scelto di affidare al Consigliere Gianluca Bono il mandato per le "Politiche per la tutela e il benessere degli animali"; alla Consigliera Valeria Campagna le "Politiche per implementazione degli spazi culturali, aggregativi e sociali"; alla Consigliera Floriana Coletta le "Politiche per la partecipazione, la coesione sociale e la gestione condivisa dei beni comuni"; al Consigliere Tommaso Malandruccolo le "Politiche per i Borghi"; alla Consigliera Annalisa Muzio le "Politiche per la promozione sportiva e turistica del territorio"; al Consigliere Gianmarco Proietti le "Politiche per l'innovazione"; al Consigliere Nazzareno Ranaldi la tematica relativa al "Centenario della citta? – Latina 2032"; al Consigliere Leonardo Majocchi le "Politiche di vivibilità? urbana e socialità? notturna". Ho distribuito queste deleghe tenendo sempre conto delle peculiarità e delle specificità dei Consiglieri e sono certo che i loro contributi possano rappresentare un tassello prezioso nell'accelerata che l'Amministrazione ha intenzione di imprimere alle azioni che caratterizzeranno questo "secondo tempo" per Latina".