Il giorno del silenzio è arrivato e dunque domani si vota. Oggi saranno anche allestiti i seggi che dovranno ospitare i referendum in tutti e 33 i comuni pontini e anche le elezioni comunali in 7 comuni della provincia. Al voto per rinnovare sindaco e consigli comunali sono chiamati i cittadini di Cori, Gaeta, Ponza, Sabaudia, San Felice Circeo, Santi Cosma e Damiano e Ventotene. Sono in totale 53 i Comuni del Lazio dove si vota per elezioni amministrative di cui 12 con più di 15mila abitanti, tra cui, in provincia, Gaeta e Sabaudia. Qui, se nessuno otterrà il 50% +1 dei voti al primo turno, si andrà al ballottaggio tra due settimane, esattamente domenica 26 giugno.

Le amministrative 2022 sono l'ultimo appuntamento prima del grande palcoscenico del prossimo anno, quello di Regionali e Politiche. È chiaro che i partiti sono sotto i riflettori perché il risultato del voto di domani, in qualche modo, dirà molto sullo stato di salute di ogni singola compagine e delle rispettive coalizioni.

Per le comunali nei comuni sopra i 15 mila abitanti il colore della scheda sarà blu, negli altri Comuni (inferiori a 15.000 abitanti) azzurro pantone. Al seggio gli elettori dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale permanente. Per garantire la segretezza del voto vige dal 2008 il divieto di introdurre all'interno delle cabine elettorali «telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini». L'elettore, al momento di presentare la tessera elettorale e il documento di riconoscimento, verrà invitato a depositare tali apparecchiature, che gli saranno riconsegnate una volta espresso il voto. Nel caso in cui un elettore contravvenga a queste disposizioni e decida quindi di fotografare la propria scheda appena votata, può essere punito con un'ammenda da 300 a 1.000 euro e perfino con l'arresto da 3 a 6 mesi. Si vota domenica 12 giugno, dalle 7 alle 23. A seguire lo scrutinio dei referendum. Da lunedì 13 giugno alle 14, invece, le comunali.