Damiano Coletta guadagna punti: il suo indice di gradimento aumenta, rispetto al giorno dell'ultima elezione, ma paradossalmente perde sei posizioni in classifica.

È quanto riportato nel Governance Poll pubblicato ieri da Il Sole 24 Ore, il rapporto annuale che fotografa l'indice di gradimento dei sindaci delle città capoluogo di provincia, in confronto con i voti ottenuti il giorno dell'elezione.

Partendo dai dati, nell'ultima classifica relativa al 2022, Damiano Coletta si posiziona al 19° posto, condiviso con il sindaco di Nuoro Andrea Soddu. In questo frangente, Coletta è passato dal 54,9% del 2021 al 56,5% di oggi, ottenendo un +1,6% di preferenze rispetto alla data dell'elezione.

Un dato in controtendenza rispetto a quanto accaduto negli ultimi anni visto che, nel 2021, sebbene detenesse una posizione più alta in classifica, 13° per la precisione, Coletta aveva registrato un calo dei consensi del -16,6% (questa volta rispetto alle elezioni del 2016), passando dal 75,1% al 58,5%.

«Anche quest'anno, stando alla rilevazione, rientro stabilmente nella top 20 nazionale, al 19° posto, con un gradimento che sale dell'1,6% rispetto al giorno in cui sono stato rieletto - ha dichiarato il sindaco Damiano Coletta, in un post sulla sua pagina Facebook ufficiale, a commento della classifica pubblicata da Il Sole 24 Ore - È una bella soddisfazione constatare che in questa autorevole classifica, da quando sono sindaco, sono sempre stato nelle posizioni di testa. Continuerò a mettere tutto il mio impegno, la mia passione e le mie competenze affinché Latina possa diventare la città smart, inclusiva, sostenibile e a misura di tutti che ognuno di noi vuole, anche coloro che non mi hanno votato alle ultime elezioni o che non hanno espresso gradimento nei miei confronti in questa indagine. Perché sono sicuro che c'è una cosa che ci mette tutti d'accordo: il bene della nostra città e della nostra comunità».