Oltre alla soddisfazione per la sentenza del Tar di Latina che rimanda a votare in 22 sezioni in cui sono emersi errori e anomalie, i leader di Lega e Fratelli d'Italia Claudio Durigon e Nicola Calandrini annunciano un'interrogazione al ministro dell'Interno Luciana Lamorgese per fare chiarezza su quanto accaduto nelle elezioni del 3 e 4 ottobre del 2021. 

'Latina ha scelto la coalizione del centrodestra con il 53% già al primo turno, ottenendo la maggioranza in Consiglio comunale. Il candidato sindaco Vincenzo Zaccheo si era fermato al 49%, non vincendo per poche centinaia di voti. Si tornerà alle urne in 22 sezioni dopo il ricorso accolto dal Tar, molto probabilmente queste anomalie hanno influito sull'esito del primo turno a discapito di Zaccheo e del centrodestra. Va fatta chiarezza''. Così Claudio Durigon, deputato e coordinatore regionale della Lega Lazio, annunciando un'interrogazione al ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, per ''verificare le responsabilità sulle 22 sezioni''.
''La Lega con Zaccheo è pronta a conquistare anche Latina, mandando in soffitta il pessimo governo di Damiano Coletta che ha ridotto in uno stato pietoso la seconda città del Lazio. Noi siamo pronti con il centrodestra unito, il cui timone sarà nelle mani di un uomo delle istituzioni per far ripartire Latina'', aggiunge Durigon.

Rincara la dose Nicola Calandrini, senatore di Fratelli d'Italia: "La decisione del TAR che dispone di ripetere le operazioni di voto in 22 sezioni è un'ottima notizia perché sancisce la decadenza del sindaco Coletta e della sua disastrosa "maggioranza di programma" che tanti danni stava facendo alla città. Giustizia è stata fatta: il TAR ha certificato che ci sono state delle scorrettezze durante lo spoglio del primo turno di voto. Secondo la sentenza ciò è avvenuto in una sezione su cinque. Le elezioni sono un'opportunità e Fratelli d'Italia si farà trovare pronta, le condizioni per vincere ci sono tutte, noi siamo già in campo pronti per dare a Latina la svolta che merita dopo sei anni terribili di amministrazione Coletta. Quanto avvenuto nella notte tra il 4 e il 5 ottobre 2021 deve essere approfondito per accertare le responsabilità di chi ha voluto condizionare il voto. Presenterò nei prossimi giorni un'interrogazione urgente al ministro Lamorgese. Su questa vicenda va fatta assoluta chiarezza, per rispetto dei cittadini di Latina che si sono visti scippare il diritto democratico del voto".