Tornare al voto in tutte le sezioni, e non solo nelle 22 indicate dal Tar viziate da procedure irregolari, altrimenti si rischia un risultato anti democratico. Parola dell'ex consigliera comunale e candidata sindaco di Fare Latina Annalisa Muzio che ha affidato in questi giorni ai social uno sfogo esponendo il suo pensiero dopo la pubblicazione della circolare sulle modalità di voto».

«Vi racconto la follia a cui andiamo incontro - spiega Muzio nel video - se eravate in una sezione in cui il voto è stato annullato e vi trasferite in un'altra residenza legata a una sezione in cui non si rivota, voi non potete votare e non potete esprimere alcuna opinione democraticamente sull'elezione del sindaco». Inizialmente Muzio spiega anche la situazione contraria di chi ha già votato nelle sezioni sane e, cambiando residenza e finendo in una di quelle che devono rivotare, si troverebbe a dover esprimere un doppio voto. Situazione che non si verificherà come lei stessa poi rettifica perché la circolare prevede che chi era di altre sezioni che oggi non sono al voto e ha cambiato residenza non può votare proprio per evitare la duplicazione del voto. «Risulta superato - scrive - il timore del doppio voto in quanto gli uffici stanno predisponendo gli elenchi aggiornati che verranno usati il 4, ma confermo che c'è un pregiudizio per il mancato esercizio del diritto di voto di tutti coloro i quali hanno visto il loro voto annullato e non potranno rivotare. Dunque sono doppiamente danneggiati perché non soltanto si sono visti annullare il voto che hanno espresso ma resteranno senza possibilità di esercitare il diritto di voto. Che è diritto costituzionalmente garantito. Per il doppio voto occorrerà accertarsi, caso per caso, che le nuove liste vengano correttamente predisposte, e visti i precedenti, è legittimo avere qualche preoccupazione. Resta inteso che si tratta di un corpo elettorale comunque rinnovato visto che voteranno i nuovi 18enni, non presenti lo scorso anno, e restano comunque esclusi tutti coloro i quali erano degenti presso l'ospedale Icot lo scorso anno che, allo stesso modo, non potranno votare e si sono visti annullare il voto». Si tratta- conclude Muzio - di un'altra tornata elettorale che si prospetta piena di bugie. Lo dico dal giorno dopo della sentenza del Tar, occorre rivotare in tutte le sezioni».