La commissione elettorale di Latina ha terminato i lavori. Il voto di domenica 4 settembre è stato ritenuto valido ma gli eletti non sono stati proclamati. 

Nelle scorse ore la lista Latina nel Cuore ha presentato una memoria in cui appunto sottolinea la necessità di far celebrare il secondo turno, in quanto, nel loro ragionamento, la sentenza del tar di Latina avrebbe annullato anche l'esito del ballottaggio del 2021 come atto conseguente all'annullamento del verbale degli eletti.

La commissione elettorale sta approfondendo questo dettaglio per capire se sia o meno necessario un secondo turno. 

Il ballottaggio del 2021 è valido oppure no? La commissione elettorale di Latina è ancora riunita per sciogliere questo dilemma e non ha ancora provveduto alla convalida degli eletti. La questione non è di poco conto e si sta cercando un parere che possa garantire certezze. 

Nelle scorse ore la lista Latina nel Cuore ha presentato una memoria in cui appunto sottolinea la necessità di far celebrare il secondo turno, in quanto, nel loro ragionamento, la sentenza del tar di Latina avrebbe annullato anche l'esito del ballottaggio del 2021 come atto conseguente all'annullamento del verbale degli eletti. Ma nelle scorse settimane il Comune, guidato dal commissario, aveva ottenuto una risposta (non si sa ora se formale o informale) in cui veniva escluso il ballottaggio, in quanto resterebbe valido quello dello scorso anno. 

La commissione elettorale è però davanti ad alcuni problemi: ad esempio, la ripartizione dei seggi è stata fatta considerando appunto il ballottaggio del 2021 dove il centrosinistra si era apparentato con M5S. Oggi è ancora così dopo aver ripetuto il voto in 22 sezioni? Senza M5S, ad esempio, cambierebbe l'assegnazione dei seggi. Inoltre, viene esclusa la possibilità che centrosinistra e centrodestra possano apparentarsi con altri. Insomma, ci sono tutta una serie di questioni che emergono. Resta il fatto che l'ultima parola spetta alla commissione elettorale. 

di: La Redazione