Da chi sarà composta la pattuglia di parlamentari pontini nella prossima Legislatura, la diciannovesima? Le previsioni non sono complesse considerato il fatto che nei collegi uninominali è semplice indicare dei favoriti mentre in quelli plurinominali sono le posizioni e gli incastri di candidature plurime a fare la differenza. Su questo si basano le previsioni realizzate da Youtrend, il sito specializzato in analisi statistica legata alla politica. Ed è qui che scopriamo le possibilità di elezione che hanno i candidati della provincia di Latina.

Come è effettuata la simulazione
La nota statistica spiega che «I valori della probabilità di elezione del candidato sono calcolati su 250 simulazioni del risultato delle elezioni secondo le rispettive fasce (100%-80% =alta, 80%-60% = medio alta, 60%-40% = media, 40%-20% = medio bassa, 20%-0% bassa). Le simulazioni tengono conto del meccanismo di riallocazione dei candidati qualora questi vengano eletti in più collegi, per questo motivo non sono indicati i possibili collegi di elezione dei candidati. candidati non presenti in lista hanno una probabilità stimata di elezione inferiore allo 0.4%».

Le chance dei pontini alla Camera
Andiamo a vedere come sono classificati i candidati pontini. Partendo dalla Camera dei Deputati, probabilità alta di elezione per Giovanna Miele, candidata della Lega nel collegio plurinominale. Miele è l'unica candidata alla Camera in provincia di Latina che ha chance di elezione. Si trova infatti in posizione 2 e il capolista, l'editore Antonio Angelucci è capolista in un altro listino. L'unica altra candidata ad avere ottime possibilità alla Camera è Sara Kelany di Fratelli d'Italia, ma è candidata in Lombardia. Probabilità basse, invece, per Tommaso Malandruccolo, candidato del Pd nell'uninominale, mentre non vengono conteggiati nell'elenco di Youtrend Stefano Vanzini (Pd), Tommaso Lauri (Terzo Polo), Vincenzo Valletta (Lega), Gianluca Bono (M5S) e Cosimino Mitrano (Forza Italia).