Ecco affacciarsi la prima «coda ufficiale» alla ripetizione del voto di domenica 4 settembre nelle 22 sezioni elettorali dove erano state riscontrate anomalie nel conteggio dei risultati finali dello scrutinio del primo turno del 3 e 4 ottobre 2021. L'ex consigliere comunale di Latina nel Cuore, Dino Iavarone, dopo aver inutilmente tentato di ottenere dalla commissione elettorale la correzione di quello lui ritiene essere stato un errore, annuncia una richiesta di accesso agli atti e l'eventuale successivo ricorso al Tar.
Ecco cosa dice Iavarone.
«Le elezioni amministrative dello scorso anno non finiscono mai di riservare amare sorprese. Mi corre l'obbligo di dover denunciare un ulteriore grave errore che se l'anno scorso non produsse effetti, a seguito della ripetizione del voto nelle 22 sezioni ha determinato la mia esclusione dalla nuova composizione del Consiglio Comunale, nonostante abbia incrementato il mio risultato personale. A seguito di una serie di controlli effettuati durante i lavori della commissione elettorale centrale, è emersa una discrepanza nei dati riportati dai verbali delle sezioni 77 - 78 - 116 e le tabelle riepilogative elaborate dalla commissione stessa. Sostanzialmente nelle tre sezioni citate il sottoscritto ha ottenuto sei voti nella sezione 77, otto voti nella sezione 78 e quattro voti nella sezione 116, per un totale di 18 voti così come risulta dai verbali delle sezioni stesse, che avrebbero certificato la mia elezione; mentre nelle tabelle riepilogative, quelle che poi vengono prese in considerazione per la proclamazione degli eletti, probabilmente per un errore di inserimento dati, sono stati riportati zero voti in tutte e tre le sezioni. Ho prontamente presentato istanza alla commissione elettorale centrale per chiedere la rettifica dei dati in quanto è talmente evidente che si tratti di un errore di trascrizione che mi sembrava la cosa più naturale da fare, ma nonostante la comprensione dell'accaduto da parte della commissione, non è stato possibile procedere alla giusta correzione.
A questo punto non mi resta che procedere con una richiesta di accesso agli atti, e tutto ciò che ne conseguirà per ristabilire quanto democraticamente scelto dai cittadini elettori di Latina».