Un incontro cordiale, durato due ore, quello tra i rappresentanti di Fare Latina, e dell'associazione Latina Città di Borghi e di Mare, e il Commissario Prefettizio, Carmine Valente.

Un'occasione per presentare un documento con le proposte che il movimento ha preparato e che ha voluto sottoporre all'attenzione del Commissario che, almeno fino alla prossima primavera, dovrà occuparsi della gestione dell'amministrazione cittadina.

 

"Essere commissariati – spiega Annalisa Muzio di Fare Latina – non ci esime dal lavorare sul territorio per dare continuità alle tante attività messe in campo dal Fare e dal preoccuparci delle sorti della nostra città. Ecco perché abbiamo creduto che fosse un passaggio molto importante incontrare il Commissario Valente al quale abbiamo presentato il nostro documento programmatico su alcune delle cose da affrontare nell'immediato. Tra queste abbiamo indicato la proposta del Piano Strategico comunale e provinciale per il caro energia per la tutela delle famiglie, delle imprese e delle casse comunali. Tra le nostre proposte la rimodulazione della pubblica illuminazione oltre agli investimenti per l'installazione di valvole termostatiche e lampadine a risparmio energetico anche nelle scuole. Abbiamo presentato al Commissario una serie di azioni per avviare, su Latina, una campagna conoscitiva del CER, il progetto della Regione Lazio per la creazione delle Comunità Energetiche Rinnovabili per cui a breve dovrebbe uscire un bando. Insieme agli altri rappresentanti del nostro movimento, Roberto Stabellini, Massimiliano Ramoni e Angelo Conti, abbiamo poi lungamente trattato il tema dell'assistenza sociale e della scuola. Si tratta di tematiche di cui il nostro movimento – spiega ancora Annalisa Muzio – si occupa da tempo e che il dott. Valente ha a cuore. In particolare, abbiamo parlato della necessità del reclutamento del Disability Manager, una figura per la quale Fare Latina si è spesa durante la scorsa consiliatura; abbiamo poi ribadito al Commissario tutte le problematiche che stiamo registrando per il trasporto disabili e per il trasporto degli studenti con corse insufficienti, ad esempio a borgo San Michele; abbiamo parlato dello stato dei lavori, non ancora ultimati, in alcuni centri diurni e della copertura finanziaria per il tempo prolungato della scuola San Marco di Latina. Tra gli altri temi tratti nel corso dell'incontro anche il 90esimo di Latina, gli aggiornamenti sullo stato del teatro D'Annunzio e del Garage Ruspi (i cui lavori non sono ancora ripresi) e della biblioteca. Per quanto riguarda i problemi inerenti il litorale abbiamo indicato al Commissario alcuni interventi necessari nell'immediato che riguardano la tutela del lungomare, in vista dell'inizio dell'inverno, le concessioni per la darsena di Rio Martino e la viabilità di via del Lido. Abbiamo, poi, presentato la nostra raccolta firme, iniziata sabato scorso, con l'avvio di una serie di incontri che stiamo organizzando nei borghi. Per quanto riguarda il decoro e la sicurezza abbiamo chiesto interventi urgenti per la manutenzione di parchi e giardini e, per alcune zone della città, anche una maggiore attenzione (autolinee e quartiere Nicolosi su tutte). Non possiamo, dunque, che ringraziare il Commissario per l'attenzione che ci ha riservato. Al Prefetto Valente abbiamo assicurato – conclude l'avv. Muzio – la nostra volontà di metterci a disposizione per ogni iniziativa e per ogni necessità per cui si ravveda il bisogno di lavorare insieme anche a tutte le altre forze della città che, lo ripeto, al di là delle campagne elettorali ritengano di voler FARE per il bene ed il progresso della nostra città e della nostra comunità".