"La lunga sequenza di furti registrati a Latina e provincia nell'ultimo periodo mi ha indotto a scrivere una lettera al prefetto di Latina, dottor Maurizio Falco, innanzitutto per chiedere di potenziare il servizio di sicurezza attraverso l'installazione delle telecamere di sorveglianza. Ho chiesto inoltre la possibilità di redigere un piano operativo di intervento che preveda anche l'eventuale maggiore presenza fisica di agenti sul territorio. Inoltre, a mio parere, occorrerebbe valutare l'opportunità di istituire un tavolo tecnico-politico interterritoriale con il fine di pianificare congiuntamente le azioni da impiegare per il contrasto alla microcriminalità.
Ho deciso di promuovere questa iniziativa dopo ripetuti solleciti da parte di cittadini vittime di episodi di microcriminalità compiuti nel territorio della nostra Provincia. Faccio riferimento soprattutto ad una serie di furti avvenuti negli ultimi mesi nell'area pontina, ai danni di strutture pubbliche e di abitazioni private.
Stando all'indagine più recente, con 18.401 denunce complessive la provincia di Latina si colloca alla posizione numero 37 dell'annuale classifica de "Il Sole 24 Ore" relativa all'indice di criminalità.
In particolare si registra un incremento sensibile dei furti: le denunce sono state complessivamente 1.083,9 su 100 mila residenti, contro 975,5 dell'anno precedente, collocando Latina al posto numero 40; 6,5 le denunce per furti con strappo, 78,3 quelle per furti con destrezza; 103 quelle per furti di auto; 83,9 per furti all'interno di esercizi commerciali; 184 per furti in abitazioni.
Numeri che descrivono con tutta evidenza come si sia di fronte ad un'emergenza da contrastare in tutti i modi. Di conseguenza credo sia necessario porre il problema ai livelli più al rappresentante del governo in provincia.
Vorrei ringraziare l'attività delle Forze dell'ordine che sono presenti sul territorio, per il loro incessante impegno nel combattere la criminalità, ma credo sia davvero urgente valutare ogni possibile intervento realizzabile allo scopo di aumentare i presidi di controllo sul nostro territorio".

Lo dichiara in una nota Enrico Tiero, vice portavoce regionale di FdI