Francesco Rocca è il nuovo presidente della Regione Lazio. Il candidato del centrodestra ha vinto le elezioni regionali con oltre il 50% dei voti. Un cittadino su due lo ha scelto come proprio presidente. La coalizione che lo sostiene, formata da Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia. Udc, Noi moderati e lista Rocca ottiene a sua volta oltre il 50 per cento dei consensi.  Il candidato del centrosinistra Alessio D'Amato si ferma attorno al 30% e ammette la sconfitta chiamando Rocca e congratulandosi. "Faremo opposizione dura ma costruttiva". E attacca il Movimento 5 Stelle: "Il vero sconfitto è il M5S. Credo che Conte dovrà riflettere sulle scelte compiute. I 5 stelle rischiano di andare sotto il 10%, è evidente che è un fallimento della loro strategia".

In provincia di Latina lo scrutinio prosegue a rilento ma dalle prime indicazioni che arrivano direttamente dai seggi appare evidente come il centrodestra viaggi tra il 60 e il 70 per cento dei voti. Male il Pd e il Movimento 5 Stelle. Basso anche il dato del Terzo polo. Tra i partiti è Fratelli d'Italia a farla da padrona, con Lega e Forza Italia che però vanno meglio dei recenti sondaggi. 

Il centrodestra viaggia verso una vittoria schiacciante alle elezioni regionali del Lazio. Gli istant poll e le prime proiezioni sullo scrutinio delle schede danno Francesco Rocca abbondantemente sopra il 50% dei voti, inseguito da Alessio D'Amato attorno al 32%. Molto basso il risultato di Donatella Bianchi, tra il 10 e il 12%.

L'affluenza definitiva s'è confermata bassissima, sotto il 50%. Nel Lazio è al 37,20% mentre in provincia di Latina fa registrare due punti in più circa, il 39,74%. Numeri comunque molto bassi che confermano i timori della vigilia quando c'era la sensazione che non vi fosse una grande attenzione da parte degli elettori per questo appuntamento.

Alla spicciolata iniziano ad arrivare i voti anche delle liste e dei candidati consiglieri. Un po' ovunque è Fratelli d'Italia ad avere il consenso maggiore.

di: La Redazione