"Da diversi mesi la linea bus Cotral che attraversa la via Pontina, all'altezza del campo nomadi di Castel Romano, viene presa letteralmente d'assalto da sassaiole che mandano in frantumi i vetri dei veicoli, esponendo a gravi rischi sia gli utenti dei mezzi sia i conducenti. Un attacco sistematico alla tratta Roma Laurentina-Nettuno, reso noto in più di un'occasione dalla stessa società di trasporti regionale, a cui però non si riesce a porre un freno".

Esordisce così il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Fabrizio Santori, annunciando delle immediate iniziative che intende porre in essere per tutelare i viaggiatori e i lavoratori. "Un utente abituale della linea ci ha segnalato ripetute aggressioni nei confronti degli autisti dei bus, sembrerebbe addirittura con armi bianche, e vetri frantumati dal lancio di pietre provenienti dai bordi stradali. Questi assalti, oltre a rappresentare di per sé un fatto gravissimo, costituiscono un pericolo anche per gli automobilisti che si trovassero a passare nello stesso frangente dell'attacco al veicolo Cotral. Infatti, potrebbero anche loro finire nel mirino di questi delinquenti o subire le conseguenze di una manovra istintiva dell'autista del bus per evitare la sassaiola. E' dunque più che mai urgente riuscire a individuare gli autori di tali pericolose aggressioni e far tornare a percorrere in sicurezza a viaggiatori e autisti il tragitto coperto dalla linea, per questo sollecitiamo ulteriormente interventi da parte delle forze dell'ordine per porre fine a questa sequela di episodi di intollerabile e ingiustificata violenza. Chiederò la convocazione immediata di una commissione regionale sicurezza ma nel frattempo auspichiamo che il Prefetto di Roma Paola Basilone possa aumentare i controlli e porre fine a questo vergognoso tiro alle persone indifese".