Domani, domenica 30 aprile, è il giorno designato delle primarie per la scelta del nuovo segretario del Partito democratico. Dopo il voto nei circoli dello scorso 2 aprile, riservato agli iscritti la parola passa ora ad elettori e simpatizzanti (ovvero, stando allo statuto, «tutti coloro che dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Partito e di sostenerlo alle elezioni e che accettino di essere registrati nell'Albo pubblico delle elettrici e degli elettori»). Non è dunque necessario essere iscritti al Pd per esprimere il voto. In corsa ci sono tre candidati: Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano.
Potranno votare alle primarie tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 16 anni e gli stranieri residenti in Italia, appartenenti alla Ue o in possesso di permesso di soggiorno. Chi non è iscritto alle liste elettorali (sostanzialmente minori e stranieri) o si trova in una provincia diversa da quella di residenza può però votare solo se ha effettuato la pre-registrazione online entro il 27 aprile.
I seggi saranno allestiti in tutta Italia a cura dei circoli territoriali e resteranno aperti dalle 8 alle 20( qui l'elenco di tutti i seggi https://goo.gl/3pS9W5 ). Cinque sono i seggi allestiti dal Pd per la città di Latina: Centro Il Gabbiano, Centro commerciale Lestrella, Centro civico di Borgo Bainsizza, Centro civico di Borgo San Michele e Centro anziani di Latina Scalo. Per votare è necessario esibire la tessera elettorale e un documento di riconoscimento. È inoltre richiesto il versamento di un contributo di almeno 2 euro (non devono pagarlo gli iscritti al Pd). I risultati della consultazione del Pd arriveranno già nella prima ora dopo la chiusura dei seggi.