Il Movimento 5 Stelle fino ad oggi non aveva risposto a nessun attacco politico ma ora che la data del voto si avvicina allora l'atmosfera si surriscalda. Ad intervenire è il responsabile del gruppo comunicazione di Sabaudia Movimento 5 Stelle nonchè candidato Attilio Giammarco che in risposta a gli interventi che avrebbero cercato di «screditare» il movimento parla di obiettivi raggiunti e progetti avviati proprio a Sabaudia. «Siamo cittadini - commenta - attivisti, le cose le facciamo. Vogliamo una città e un mare accessibile ai portatori di handicap. Crediamo fortemente nell'energia pulita, infatti ho collaborato personalmente per la stesura del punto inerente i trasporti della nostra campagna elettorale a Sabaudia. Decisivi sul fronte del no dell' ultimo referendum siamo rimasti particolarmente delusi per la mancata presa di posizione di alcuni personaggi che per l'appunto hanno preferito non prendere una posizione chiara, perché politicamente rischiosa. C'è una piccolissima differenza che sicuramente ai più non sarà sfuggita tra noi e loro, ed è la democrazia orizzontale. Chi permetterebbe di dare questo spazio ad un semplice candidato?». Questa la provocazione di Giammarco che la mette sul piano della democrazia spesso più difficile da esprimere nei piccoli centri.