Ha parlato di «noi» e di come «conquisteremo con molta probabilità Sabaudia» riferendosi al candidato sindaco di Sabaudia Giada Gervasi, in procinto di affrontare il ballottaggio. La gaffe è di Pietro Gava, segretario cittadino di Lbc che in modo inequivocabile ha parlato dell'esperienza della Gervasi associandola in tutto e per tutto a Latina Bene Comune nel corso della conferenza stampa di martedì nella sede di Lbc. Forse una semplice leggerezza ma l'impressione è che Gava, spinto dalla volontà di accumunare i risultati civici positivi di Sabaudia, Gaeta e Sezze abbia calcato la mano per stemperare un momento non idilliaco per il movimento al giro di boa di un anno difficile di amministrazione. Ieri il segretario si è affrettato a rettificare quanto uscito sul quotidiano Latina Oggi che aveva riportato le sue dichiarazioni: «Il movimento Cittadini per Sabaudia è autoctono e autonomo rispetto a Lbc, nasce da un impegno politico antecedente all'esistenza di Lbc. Non ho mai affermato il contrario. Ho espresso soddisfazione per l'importante consenso ricevuto a Sabaudia da questo movimento civico a Giada Gervasi, con cui dallo scorso anno condividiamo l'esperienza del Coordinamento Civiche Pontine, per il risultato di Obiettivo Comune e Luigi Passerino a Gaeta e per l'eccellente risultato di Sezze Bene Comune e Rita Palombi a Sezze, altrettanto autoctoni e autonomi, che rafforzano il civismo in provincia». Il segretario ha cercato dunque di correggere il tiro ma la "pezza" è peggio del buco come dimostra l'audio della conferenza (pubblicata sul sito di Latina oggi) e il passaggio su Sabaudia dove non si cita mai il nome del movimento della Gervasi e la si include nell'esperienza di Lbc. «Di fatto conquisteremo con molta probabilità Sabaudia, una città di fondazione» aveva detto Gava che più avanti aggiungeva: «A Sabaudia Giada Gervasi l'altra volta prese poco più dell'11% e oggi ha preso quattro volte il risultato della volta scorsa, anche lì le destre restano ferme al palo e i voti in uscita li prendiamo noi». La replica di Giada Gervasi, che già in una conferenza di aprile scorso puntualizzò il suo distacco da Lbc, arriva perentoria e sembra chiudere anche ad ipotesi di sponde politiche. «Cittadini per Sabaudia è un movimento civico autonomo - dice la Gervasi - che da solo e senza l'aiuto di alcuno ha sfiorato la vittoria al primo turno, che non risponde a logiche di filiera/rete e non ha alcun legame con Latina Bene Comune. Esistono forme di dialogo su problematiche provinciali con Lbc, è indubbio, ma nulla di più. È evidente, dunque, che ci si trova di fronte a un falso storico». La Gervasi invita il segretario di Lbc «a chiedere scusa a Cittadini per Sabaudia per aver arbitrariamente fatto proprio il successo e il lavoro di una coalizione che non fa parte di Latina Bene Comune, né è collegata ad essa o a logiche di rete». «Ho trovato le sue dichiarazioni del tutto inappropriate e alquanto offensive - conclude Gervasi - pensi alla sua città e non al lavoro degli altri! E mi auguro che il sindaco di Latina prenda ufficialmente distanza da tali dichiarazioni nel rispetto della nostra coalizione». La frittata è fatta con uno scivolone che, forse, con una comunicazione politica più accorta si poteva evitare.

LA REPLICA Mette i puntini sulle i Giada Gervasi che in un momento pre-ballottaggio così delicato sa bene di non dover cedere terreno a letture semplicistiche o a influssi potenzialmente negativi e di dover dimostrare che Sabaudia deve saper camminare sulle proprie gambe. Lo disse lei stessa nella conferenza stampa di presentazione delle liste lo scorso 8 aprile. «Il nostro movimento è nato prima e ci ha messo la faccia nell'aprile 2013. Non trovo comunanze con Lbc, se non in una scelta delle ultime provinciali di ragionare insieme su temi di rilevanza civica, anche perché nel 2014 io mi proposi come coordinatore del movimento civico provinciale quando Lbc non c'era, volendo diffondere l'idea del civismo. Bisogna uscire dalla logica della sudditanza che aveva Sabaudia con Latina».  Oggi sottolinea che «il nostro progetto è distante cronologicamente e ontologicamente da quello di Lbc. Sono più di 4 anni che la sottoscritta e un movimento di cittadini lavorano a Sabaudia ed è grazie a questo lavoro che abbiamo raggiunto il risultato del 48% al primo turno».
«Qualcuno ha voluto strumentalizzare a proprio beneficio le dichiarazioni di Gava - conclude - ma è un buco nell'acqua per chi fa mistificazioni e collegamenti impropri finalizzati a screditare gli altri uno strumento da campagna elettorale, evitando un confronto politico serio».