Incendi e approvvigionamento idrico nelle zone periferiche. Si concentrano su questi due punti le attenzioni della minoranza consiliare di Sermoneta, che ha promosso un'interrogazione, firmata dai consiglieri Agostini, Aprile, Cargnelutti e Scarsella, indirizzata al sindaco e al presidente della massima assise: "Alla luce delle emergenze caldo e idrica in corso che hanno ripercussioni sia sulle produzioni agricole che in materia di sicurezza igienico sanitaria e rischio incendi - si legge nel documento -, visti gli incendi verificatisi la settimana passata e più di recente, alimentati sicuramente dalla presenza di sterpaglie e rovi nei fondi interessati, anche nel pieno centro dei nuclei urbani, lungo la viabilità, considerato che queste condizioni di disagio e pericolo, segnalate dai cittadini stessi e dagli scriventi per l'area industriale, riguardano anche aree di competenza pubblica e che la annuale ordinanza emanata dal sindaco resta nella sostanza lettera morta, servendo per lo più ad allontanare responsabilità personali, e che, invece, deve diventare uno strumento operativo da fare applicare con tutti gli strumenti previsti dalla legge, si chiede un intervento straordinario immediato di pulizia e bonifica per le aree di competenza pubblica (compresa quella dei canali di Monticchio e Pontenuovo/Carrara), mentre per quelle di competenza privata una diffida a effettuare i lavori di pulizia e a intraprendere azioni di sostituzione con addebito delle spese a loro carico".