Sull'emergenza idrica che ha colpito il Comune di Fondi questa volta a lanciare un attacco all'amministrazione comunale è Appio Antonelli, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle. Nei giorni scorsi era stato il Partito democratico a criticare l'atteggiamento del sindaco De Meo e della sua squadra. "Il nostro Comune come molti altri che fanno parte dell'Ato4 è colpito ormai da settimane da una grave crisi idrica che ha visto una riduzione forte del flusso dell'acqua nelle ore notturne (da mezzanotte alle 6 circa). Addirittura alcune zone della città, come la contrada "Querce" sono completamente a secco anche in orari diurni; inoltre, questa settimana, tanto per gradire, ci sarà il blocco totale del flusso nelle ore notturne. Signori questa è la politica dei professionisti, quelli che criticano la cosiddetta "antipolitica". Ma chi è responsabile di questo disagio enorme?". Antonelli se la prende con la classe politica che non sta dando le risposte opportune ai cittadini.

"La siccità - prosegue il consigliere grillino - non è la risposta, questo è solo il nodo che è venuto al pettine, effetto di una gestione scandalosa di un servizio di importanza vitale per la collettività. Bollette sempre più salate a fronte di interventi quasi inesistenti di riqualificazione dell'infrastruttura idrica. Dov'è l'organizzazione e la prevenzione per i casi di siccità come quello che stiamo vivendo? Il nostro sindaco, non ha nulla da dire a riguardo? Come mai in occasione dell'assemblea per l'approvazione del bilancio AcquaLatina non era presente? Come mai non si esprime al riguardo ora? Sempre pronto a cantare gli interventi effettuati nel nostro Comune, ma evidentemente questi interventi non sono stati per nulla utili a scongiurare disagi gravi come quelli che si stanno vivendo in questo periodo". Secondo Antonelli quello che si sta verificando è "vergognoso".