Tutto come previsto e trapelato il giorno prima del consiglio comunale; il neosindaco Sergio Di Raimo, dopo aver giurato sulla Costituzione, nomina vicesindaco Antonio Di Prospero, e gli assessori Paola Di Veroli, Paola Perugini, Vincenzo Lucarini, Pietro Ceccano. La nuova giunta, scelta dall'undicesimo sindaco di Sezze, è questa. E' Enzo Eramo a guidare il primo consiglio comunale dell'era Di Raimo in quanto consigliere più votato. Nessuna eccezione viene sollevata sull'eleggibilità dei consiglieri che vengono quindi convalidati tutti. Alla voce elezione del presidente del consiglio, la maggioranza propone Enzo Eramo mentre la minoranza unita, propone Rita Palombi. La votazione avviene in maniera segreta ed elegge Eramo. Vice presidenti vicari, sono Mauro Calvano per la maggioranza e Rita Palombi per l'opposizione. I questori sono Francesca Barbati, Marzia Di Pastina e Giovanni Moraldo. Senibaldo Roscioli è il primo consigliere a prendere la parola comunicando la sua fuoriuscita dal gruppo Sezze Futura; sarà consigliere autonomo di maggioranza. Ernesto Carlo Di Pastina è capogruppo di Di Raimo Sindaco, Armando Uscimenti è il capogruppo del PD, Alessandro Ferazzoli per Sezze Protagonista con Di Raimo e Enzo Polidoro per Sezze Futura. La Commissione elettorale sarà composta da Armando Uscimenti, Enzo Polidoro e Serafino Di Palma per l'opposizione. L'attuazione della Giunta, in attesa della comunicazione delle deleghe affidate, non rappresenta però l'unica novità messa in campo dal neo sindaco. Con un decreto apposito, nell'attesa di poter dare una sua impronta definitiva all'amministrazione di Sezze, il sindaco Sergio Di Raimo, al fine di non bloccare l'apparato burocratico amministrativo del Comune, ha provveduto a prorogare di 45 giorni le nomine dei dirigenti comunali affidate con atto fiduciario dal suo predecessore Andrea Campoli. Per effetto del provvedimento vengono dunque prorogate le nomine dei Dirigenti Lidano Caldarozzi (Area 4 - Polizia Locale, Protezione Civile, Servizi Sociali Sport e Pubblica istruzione) e Piero Formicuccia (Area 1 - Amministrativo-Contabile; Area 2 - Cultura e Sviluppo del Territorio) oltre alla conferma delle deleghe assegnate al segretario comunale Gloria Di Rini, dirigente dell'ufficio tecnico.